Anche Orange scende in campo

Tutto questo parlare dei PDA di Windows Mobile 5.0 deve aver leggermente innervosito il gigante europeo della telefonia mobile Orange, che infatti è sceso in campo con il nuovo SPV M5000. Secondo me, sostenere che si tratti di una vera alternativa al computer portatile è un tantino esagerato, però la Orange insiste dicendo che la sua tastiera QWERTY è “mediamente più grande delle tastiere che si trovano sulla maggior parte dei palmari”. Inoltre opera su un network 3G e include WiFi, Bluetooth, fotocamera e videocamera. Si tratta della prima apparecchiatura creata apposta da Orange per chi lavora in ufficio e desidera un’alternativa al solito computer portatile.

(da InfoWorld tramite Gizmodo.com)