La famiglia di Linus Torvalds usa Windows e non Linux

Linux_Windows.jpg
Un articolo di Lee Gomes sul Wall Street Journal sostiene che Linux ha ancora molta strada da fare. La prova sta nel fatto, dice, che anche nella madre patria dell'open source, la Finlandia, il padre e la sorella di Linus Torvalds usano Windows e non Linux. (Sua madre, invece, pare usi Linux). A prescindere da quello che il padre di Torvalds possa pensare, Linus ha avuto qualcosa da dire su Windows:
"Penso che Microsoft abbia, di solito, pensato di aiutare l'utente. Potrei pensare che non abbiano creato tecnologie bellissime, ma penso che davvero abbiano provato a essere utili ai clienti. Ma guardate il loro modo di gestione dei diritti digitali e il loro "Genuine Windows Advantage": non stanno più cercando di essere utili ai consumatori con i loro prodotti. Stanno aggiungendo caratteristiche veramente orribili per le persone, perché si sentono come se non dovessero più competere con nessuno".
Un'altra frase interesante dell'articolo dice: "Sono molte di più le persone che hanno chiesto a Dell di vendere pc con Linux di quelli che hanno poi comprato effettivamente delle macchine una volta in vendita". Ok, ma sapete, è solo da sei mesi che c'è questa possibilità. Noi diciamo di dargli il tempo di un completo turn over di PC, per esempio, due o tre anni, prima di emettere il giudizio finale.

Gizmodo USA