Flexible Distance, la lavatrice sexy che arreda la casa

flexible_distance.jpg
Questa è probabilmente la prima volta che la parola "sexy" viene usata per descrivere una lavatrice, ma questo progetto della designer Simona Luculano se lo merita decisamente. Al contrario delle lavatrici classiche che sono un pugno nell'occhio e devono essere nascoste in garage o dietro porte scorrevoli, la lavatrice Flexible Distance può in realtà essere considerata un pezzo decorativo.
flexible_distance2.jpg

In più, è tanto funzionale quanto attraente, con i suoi controlli touch all’esterno dell’oblò e uno schermo LCD sul coperchio per monitorare il progredire del lavaggio. In oltre risponde agli standard di basso consumo energetico e di acqua, o almeno lo farà se e quando entrerà in produzione.

Gizmodo USA