Qtrax: il P2P diventa legale. E gratis

Qtrax%20Music%20Free%20GI.jpg
Per tanto tempo abbiamo pensato che l'acronimo P2P fosse esattamente il contrario di legale, ma Qtrax, un nuovo servizio per la condivisione di musica con P2P, sta per riscrivere il dizionario. Ecco la notizia: il servizio è gratuito, completamente. Qtrax offre un servizio illimitato. E' supportato dalle quattro maggiori etichette muscali, così come da quelle più piccole, alcuni gruppi di nicchia e questo vuol dire che avrà un archivio di partenza di circa 25 milioni di titoli. Stiamo parlando di qualcosa quattro volte superiore ad iTunes e praticamente più economico del 100%. Sappiamo cosa state pensando: è tutto fumo? La risposta è breve: non lo sappiamo, ma Qtrax uscirà presto, molto molto presto.
Oggi è infatti il giorno in cui il servizio vedrà la luce, e non stiamo più nella pelle. All'inizio saranno supportati solo Windows XP e Vista, ma gli amanti del Mac saranno accontentati entro il 18 marzo prossimo.
Il sistema lavorerà tracciando tutti i download, le royalty saranno rilasciate di conseguenza. Non è molto chiaro come saranno generate le entrate, ma aspettatevi quintali di pubblicità che invaderà il vostro PC. In ogni caso, aspettiamo con ansia di potere scaricare musica legalmente con un sistema P2P, e pensiamo che da oggi la pace nel mondo sia un po' più vicina. Ma non in Italia. Non siamo infatti tra i nove paesi in cui il sistema partirà da oggi, ma da Qtrax assicurano che è solo questione di tempo.

Gizmodo USA