Crackato dalla Russia il captcha di Gmail

Gmail_CAPTCHA_Busted.jpg
Crackare i captcha di Yahoo, che dovrebbero assicurare che sia un essere umano a loggarsi e non un bot, può essere stata una pietra miliare nell'infrazione di sistemi di sicurezza. Ma adesso i bot sono riusciti a crackare anche i captcha di Gmail, con una percentuale di successo di un tentativo su cinque. Pare che a riuscire nell'impresa sia stato un bot russo di un dominio che ha il solo scopo di decodificare i captcha. Adesso gli spammer possono accedere gratis ai servizi di Google e lanciare le loro valanghe di spam correndo un bassissimo rischio di finire nelle blacklist.

Gizmodo USA