Il microscopio per cellulari e smartphone aiuterà i medici dei paesi in via di sviluppo

Cellphone_Microscope.jpg
Se non potete portare i microbi in laboratorio, portate il laboratorio dai microbi, deve essere stato il pensiero dei ricercatori di Berkeley che hanno inventato un microscopio che si attacca al cellulare e allo smartphone, sfruttanto la fotocamera del dispositivo. Il più potente dei loro microscopi fornisce un ingrandimento di 60X, in grado di catturare i dettagli di una cellula cancerosa, del parassita della malaria e altri microscopici organismi. Ci sono evidenti benefici per la salute in questa invenzione, i dottori che operano in aree non attrezzate possono trasmettere le immagini ai loro laptop via Bluetooth o, presumibilmente, via MMS ai laboratori d'analisi. Sorprendentemente, il modulo auto-illuminato a LED costa appena 49 euro ed entrerà in commercio dopo i test previsti per la prossima estate in Uganda.

Gizmodo USA