Sea Instrument, il computer d’oro per subacquei veramente ricchi


Il computer subacqueo Sea Instrument è uno squadrato e (in un certo senso) attraente pezzo d'attrezzatura per subacquei ricchi. Lanciato questo mese dal designer danese di orologi Linde Werdelin, si attacca all'orologio Biformeter e vi da tutte le informazioni di cui avete bisogno mentre fate le bolle a decine di metri sotto la superficie del mare. Potrebbe essere carino da guardare, ma c'è qualcosa che ci potrebbe convincere a sbarazzarci del nostro Mosquito Suunto?

  • C’è uno schermo LCD a colori da 220 x 176 pixel, che dobbiamo ammettere è abbastanza bello, ma un po’ ridondante considerato che più si va in profondità, meno si vedono i colori. Buono, per impressionare le persone chiacchierando al bar, sempre che non siano subacquei anche loro, altrimenti penseranno che siate degli scemi (a meno che non sia retroilluminato, ma non lo sappiamo).
  • Pesa 150 grammi.
  • La memoria flash da 128MB è utile se tenete traccia di tutte le vostre immersioni in forma digitale e il software è aggiornabile wireless.
  • Ha un sensore per la temperatura interna, attivazione con contatti bagnati, sensore per la luce. Si, caratteristiche interessanti, ma sono standard in praticamente tutti i computer subacquei in commercio.
  • Resistente fino a 1000 metri. E va bene, ma onestamente pensate che qualcuno possa davvero andare così in profondità e ritornare in superficie a raccontarcelo? (Il record attuale è di 318 metri)
  • Batterie ricaricabili agli ioni di litio che durano cinque giorni in stand-by e 28 ore di seguito in immersione.
  • Caricabatterie USB.
  • Il prezzo è di 2.000 euro per la versione in acciaio e quasi 30.000 per quella in oro. E non dimenticate che il Sea Instrument funziona solo se lo collegate al Biformeter, che da solo costa quasi 3.200 euro.

Quindi, la risposta alla nostra prima domanda è decisamente no.

Gizmodo USA