L’antenato, da polso, del moderno navigatore GPS


Nel 1927, non avevamo i sistemi di posizionamento globale (ovvero il GPS) o i micro display LCD. Ma avevamo il Plus Four Wristlet Route Indicator. Una mappa da polso che il guidatore poteva usare le piccole manopole per scorrere la mappa in modo molto più pratico che non aprire e richiudere enormi mappe stradali.
Anche se un po' più piccola delle normali mappe, quando il guidatore usciva dai confini della cartina, poteva semplicemente sostituirla con un altra e continuare il viaggio. Nel 1927, il Wristlet Route Indicator era venduto con 20 mappe e costava 5£. Considerata l'inflazione, potremmo considerare come se fosse l'equivalente di 63,5 euro. Paragonato al costo medio di un navigatore GPS oggi, quel prezzo non è poi così male, specialmente perché è un dispositivo 100 volte più affascinante di una voce digitale che vi dice "fra 200 metri, girate a destra". Non credete?

Gizmodo USA