Acer Aspire Predator, per chi il senso dell’avventura ce l’ha nel chip

predator_dx.jpg
Acer ha creato una nuova linea di desktop PREDATOR per gli appassionati di PC game. L'azienda promette le emozioni di 'sfide impossibili' e di 'superare limiti altrimenti invalicabili'. Wow, suona bene! Dice Acer: "In uno chassis dal design originale e aggressivo si celano tutte le tecnologie di ultima generazione che i giocatori più esperti esigono per iniziare nuove competizioni dall’intensità ineguagliabile". Il case è arancio intenso metallizzato, la scocca frontale si alza con un meccanismo per svelare le porte USB e audio, un card reader, un lettore Blu-ray e un masterizzatore DVD e l'effetto luce dato da un LED blu.
Da uno sportello dedicato si può accedere agli hd. Ce ne sono quattro Serial ATA 3 Gb/s ad alta capacità, rimovibili anche a PC acceso e funzionante. Ci sono anche degli hard drive opzionali ad alta velocità Raptor da 10000 rpm che offrono performance dialta qualità soprattutto se configurati in RAID 0. La modalità RAID 0, 1, 5, 1+0 con la tecnologia Storage NVIDIA MediaShield garantisce il massimo della sicurezza in caso di disk failure.

I trasferimenti sono resi rapidissimi dalla tecnologia Dual LAN. La ridondanza di rete, è invece possibile grazie alla modalità teaming che consente anche a due connessioni di lavorare contemporaneamente. Il raffreddamento è affidato ad un sistema a liquidi che evita surriscaldamenti che potrebbero minare le performance. L’Aspire Predator integra un processore Intel Core 2 Extreme quad-core con 1333MHz di FSB. La scheda madre è una NVIDIA nForce 780i SLI MCP, 3-way SLI, dispone delle seguenti schede grafiche estreme: 2 x G9600GT, 2 x G9800GTX o anche 2 x G9800GX2 (4 x GPU) a seconda della configurazione.

Il Predator si presenta in quattro modelli: Aspire Predator Sniper, Aspire Predator Trooper, Aspire Predator Crusher, Aspire Predator Eliminator. Tra gli accessori si contano una tastiera multimediale con tasti retroilluminati per giocare anche al buio, gaming mouse, audio Dolby Home Theater. Nessuna notizia sul prezzo, ma qualcosa ci dice che non saranno troppo economici.