XP resterà in circolazione fino a luglio 2009


Secondo alcune indiscrezioni nate da una mail girata per sbaglio fuori dai circuiti riservati, Microsoft ha ufficialmente allungato la vita al tanto amato Windows Xp, spostando la data del programmato ritiro dal 31 gennaio 2009 al 31 luglio dello stesso anno. Considerata la costosissima campagna pubblicitaria messa in piedi per la promozione di Vista, la scelta è abbastanza sorprendente. Essenzialmente, Microsoft sta cercando di fare in modo che gli utenti saltino Vista a piè pari, passando direttamente da XP al nuovo OS di prossima uscita, Windows 7. La scadenza per includere i dischi di ripristino di Windows XP nelle confezioni dei PC è stata già rimandata un paio di volte e pare che i partner costruttori di hardware di Microsoft vogliano procrastinarla addirittura oltre luglio 2009. XP è diventato il Bill Clinton dei sistemi operativi: sì, non è stato male ai suoi tempi, ma adesso mostra tutto il peso dell'età e il suo entusiasmo per il successore, a volte, appare sospetto.

[Fonte: Gizmodo USA]