Le lampade che riciclano le pile esauste


Quante batterie buttate via ogni mese? Sì, lo sappiamo anche noi che si provoca lo stesso danno che si farebbe se si abbattessero cinque querce centenarie, o qualcosa del genere, ma che altro si potrebbe fare con le batterie scariche? Ecco perché l'idea dell'Energy Seed di Sungwoo Park ci piace molto. Raccogliete tutte le pile esauste che non alimentano più la vostra fotocamera, i giochi dei bimbi o il telecomando e le inserite nella base di questa lampada. La luce si accenderà perché anche le pile esauste hanno ancora un residuo di energia da utlizzare per alimentare una fonte di luce.
Park sostiene che è una soluzione temporanea:

“Naturalmente, una volta che le basi delle lampade sono piene, siamo di nuovo con il problema originario. Qualcuno dovrà preoccuparsi di raccogliere le batterie completamente esauste dalle lampade e riciclarle”.

Secondo noi, però, è solo pessimismo: se si installano lampade del genere nelle comunità più sensibili al problema dell’inquinamento, le persone parteciperebbero all’esperimento e il riciclaggio sarebbe spontaneo.

Pensaci, Park, potrebbe funzionare. E’ comunque un passo avanti, dopo tutto.

[Fonte: Gizmodo USA]