La Open Handset Alliance di Android acquisisce 14 nuovi membri: Sony Ericsson, Garmin e Asus sono solo alcuni nomi


La grande famiglia felice impegnata a sviluppare applicazioni e hardware Android-friendy ha acquisio 14 nuovi componenti. E anche se ci sono ancora alcuni grandi assenti, la nuova lista è molto interessante. I neo membri sono:
AKM Semiconductor Inc., ARM, ASUSTek Computer Inc., Atheros Communications, Borqs, Ericsson, Garmin International Inc., Huawei Technologies, Omron Software Co. Ltd, Softbank Mobile Corporation, Sony Ericsson, Teleca AB, Toshiba Corporation e Vodafone.
Questi si uniscono al nucleo fondante che, per ricordarvelo, era composto da:

  • China Mobile
  • KDDI Corporation
  • NTT DoCoMo
  • Sprint Nextel
  • T-Mobile
  • Telecom Italia
  • Telefónica
  • Ascender Corporation
  • eBay
  • Google
  • Broadcom Corporation
  • Intel Corporation
  • Nvidia Corporation
  • Qualcomm
  • Synaptics
  • Texas Instruments
  • HTC
  • LG
  • Motorola
  • Samsung Electronics

Ed ecco, poi, alcuni dei grandi nomi che ancora mancano:

  • Nokia
  • Apple
  • Microsoft
  • RIM
  • Palm

Se da un lato essersi uniti alla OHA può significare moltissime cose diverse (dal semplice contributo al codice sorgente di Android alla realizzazione di un dispositivo Android completo), è interessante vedere un range più ampio di aziende che si uniscono al gruppo. Sony Ericsson è un bel colpo per l’Alliance, dal punto di vista hardware, e Garmin è la prima azienda specializzata in navigatori che entra a far parte del progetto. A questo proposito non dimenticate, ad esempio, l’eternamente rimandato Nuviphone-Android che calza a pennello con tutto questo. Perché Garmin dovrebbe sviluppare un suo personale sistema operativo per smartphone quando potrebbe semplicemente adattarne uno open source che esiste già ed è anche free?

[Fonte: Gizmodo USA]