Se le analisi del sangue le fa il cellulare


Gli scienziati dell'UCLA hanno modificato un normale cellulare trasformandolo in un analizzatore di sangue portatile che può individuare malattie ad un costo molto basso. La modifica potrebbe salvare delle vite in aree in cui non è facile affrontare la spesa di costosissimi apparecchi per analisi.
Le analisi del sangue, di solito, richiedono o ingombranti e costosi macchinari o tecnici specializzati in grado di esaminare i campioni a mano. Entrambi sono fuori dalla portata per chi vive in aree remote o povere, specialmente nelle zone dell'Africa dove l'HIV e la malaria decimano la popolazione. Il ricercatore dell'UCLA, il dott. Aydogna Ozcan, ha sviluppato il software che permette di analizzare campioni di sangue con l'ausilio di economici e fuori commercio sensori per fotocamere e una fonte di luce filtrata. La chiave di tutto è la capacità del software di analizzare migliaia di cellule sanguigne in una sola volta, fornendo un risultato affidabile in pochi minuti. La foto sopra mostra un Sony Ericsson modificato a questo scopo. Quella protuberanza sul retro è la fonte di luce filtrata. E' bello vedere modifiche ai nostri gadget di tutti giorni fatte per scopi di utilità sociale e non solo per il nostor personale diletto.

[Fonte: Gizmodo USA]