Microsoft allunga la vita ad XP fino al 30 marzo


Le voci sul ritiro dal commercio di Windows XP si susseguono da mesi. E anche se Microsoft aveva, poco tempo fa, deciso di interrompere la vendita di licenze per XP il prossimo 31 gennaio, la scadenza è stata prorogata al 30 marzo.
Si potrebbe dare la responsabilità di questo alla mediocrità di Vista, ma la responsabilità maggiore è, probabilmente, la crescente popolarità dei netbook e di altri PC con processori di basso wattaggio. Mentre XP può essere caricato da questi sistemi solo grazie a qualche necessaria scappatoia, che Microsoft estenda la licenza o meno, questo tipo di piattaforme hanno fatto sì che XP restasse nei cuori di tutti.
Sarà interessante vedere se Microsoft continuerà a rimandare la scadenza fino all'uscita di Windows 7. A nostro avviso, sarà bene che lo faccia.

[Fonte: Gizmodo USA]