Touch Hd, l’evoluzione del touchscreen di Htc

Si è parlato spesso di anti-iPhone a proposito dei vari smartphone in uscita via via sugli scaffali, dal Samsung Omnia i900 al Blackberry Storm 9500, ma forse il più serio rivale del telefono Apple è proprio questo Htc Toouch Hd: screen migliorato, così come la tecnologia Touch Flo 3D e dotazione software e hardware di tutto rispetto. Nel video la prima parte della prova sul campo.E se i precedenti smartphone Htc Diamond e Touch Pro fossero stati solo dei tentativi – peraltro piuttosto ben riusciti – di realizzare il touchscreen perfetto? Senza esagerare, possiamo però dire che alla prova dei fatti questo Htc Touch Hd si è rivelato un ottimo smartphone in termini di sensibilitò al tocco e usabilità.

Htc Touch HD (siglato anche T8282) utilizza un processore Qualcomm MSM 7201A a 528 MHz, con sistema operativo Windows Mobile 6.1 Pro e 512 Mbyte di ROM con 288 Mbyte di RAM. Per quanto riguarda lo spazio per la memorizzazione dei dati, l’utente può disporre di 321,30 Mbyte espandibili grazie alla schedina microSD da ben 8 Gbyte, compresa nella confezione.
E’ supportata la connettività di rete Hsdpa in frequenza di banda 900 e 2.100 MHz. Il terminale funziona ovviamente come quadband GSM/GPRS/EDGE tra 850 e 1.900 MHz. Htc Hd T8282 è in grado di sfruttare le reti Bluetooth 2.0 EDR e WiFi b/g.

Il form factor di questo device è quello dei classici pdaphone. Le dimensioni non sono ridotte (115×62,8x12mm) e il peso di 150 grammi circa non ne fa un campione della categoria. Basta però accenderlo per apprezzare l’ampio touchscreen da 3,8 pollici di diagonale con la risoluzione di 480×800 pixel. E in questo caso non abbiamo riscontrato nessuna brutta sorpresa. Touch Hd è dotato di fotocamera da 5 Megapixel con autofocus e di una fotocamera secondaria, per le videochiamate. Completa la dotazione hardware il ricevitore Gps (con supporto A-Gps).

La disposizione di tasti e comandi è stata rinnovata, rispetto a quella classica che prevede un jogshuttle centrale.
Il terminale non ha tasti in rilievo nella parte frontale, ma sono visibili in basso solo quattro icone. Da sinistra a destra servono per aprire una conversazione (o accedere alla funzione assegnata, se si tiene premuta a lungo il simbolo della cornetta), tornare alla schermata principale (tasto Home), o alla schermata precedente (tasto Freccia), e l’ultimo a destra serve per chiudere la conversazione o la schermata visualizzata.

Sul bordo superiore la presa standard mini-jack è una bella novità per un prodotto Htc

Sul profilo superiore trovano spazio un tasto sottile e allungato per l’accensione e, a sinistra, la presa per il jack audio da 3,5mm. E’ un’importante novità quest’ultima perché Htc Touch HD supera uno dei limiti storici di tanti suoi terminali e consente ora di collegare il dispositivo al PC o al caricatore per la presa della corrente senza rinunciare a utilizzare gli auricolari. E così si può anche ascoltare la radio FM mentre si lavora. Sul profilo sinistro c’è il tasto per il controllo del volume e su quello sinistro, in basso, solo una lieve sporgenza per estrarre lo stilo. Il profilo inferiore ospita il connettore mini USB 2.0 a 11 pin, con connettore standard. Esternamente non è presente il tasto per il software Reset, si può ovviare utilizzando la funzione applicativa . Per usare il tasto invece bisogna togliere il coperchio che protegge il comparto della batteria (ai polimeri di litio, capacità da 1.350 mAh) e premere il minuscolo pulsante rosso, collocato tra l’alloggiamento della SIM e quello per la schedina microSD.

Tags :