Non mandate Windows 7 in sospensione o ve ne pentirete


Tornando a casa ieri sera, abbiamo immaginato che il nostro computer con Windows 7, che avevamo lasciato perfettamente funzionante, fosse morto. Faceva uno stranissimo rumore e si è rifiutato di riavviarsi per molte volte. Si è scoperto che era in sospensione.
Non siamo sicuri di che tipo di sospensine si trattasse (l'avevamo lasciato acceso per mezza girnata già altre volte e non era succesos nulla), ma è stato impossibile eseguire un reboot regolare. Ci abbiamo provato per una decina di volte di seguito: niente da fare.

Alla fine abbiamo dovuto staccare il cavo di alimentazione (si tratta di un desktop) e far spegnere tutti i led. Poi, si è riavviato in modalità “Resuming Windows” che però non rispondeva anessun input né della tastiera né del mouse, quindi abbiamo dovuto resettarlo un’altra volta.
Non che nelle versioni precedenti di Windows la funzione di sospensione funzionasse perfettamente, ma il produttore di solito testa il sistema un paio di volte per essere sicuro che funzioni che non dobbiate impazzire per riavviare l’intera macchina.

Quindi, il nostro consiglio è di disabilitare le funzioni di sospensione, ibernazione e risparmio energetico, nel caso vi creassero dei problemi e vi provocassero lancinanti mal di testa dopo.
E sì, è ancora una beta, quindi speriamo che le compatibilità vengano risolte nella versione definitiva.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :