Asus Eee Top, molti pregi e qualche difetto

Nella seconda parte del video andiamo alla scoperta dei software installati in Asus Eee Top, oltre a fare il bilancio tra i pregi e i difetti rilevati durante la nostra prova. A seguire anche l’ultima parte della  recensione testuale con ulteriori dettagli. Parlando di dotazione software non si può non iniziare dal sistema operativo: si tratta di Windows Xp Home Edition aggiornato al Service Pack 3. E’ possibile scegliere, come interfaccia utente, quella classica di XP oppure Easy Mode, l’alternativa che Asus ha sviluppato per rendere l’accesso alle risorse del computer ancora più semplice, fedele al motto “Easy to learn, Easy to work, Easy to play” che identifica i computer della famiglia Eee. Per quanto riguarda la configurazione delle componenti hardware del computer, Asus rende disponibile la Eee Manager: si tratta di una toolbar che raggruppa i collegamenti alle opzioni per la gestione del risparmio energetico, attivazione e disattivazione di dispositivi audio-video, calibrazione del touchscreen, avvio di applicazioni e informazioni relative al computer.

L’interfaccia Easy Mode facilita l’accesso alle applicazioni installate e alle opzioni di configurazione del sistema. E’ comunque un’alternativa all’interfaccia classica di Windows XP

Preinstallata la suite per ufficio Sun StarOffice con le applicazioni per gestire documenti di testo, fogli di calcolo, presentazioni e database, compatibile con i formati generati dal pacchetto Microsoft Office; oltre a questa è disponibile SoftStylus, un programma di riconoscimento della grafia che permette di scrivere direttamente sullo schermo con le proprie dita o con la penna-stilo in dotazione.

Doppia scelta per il browser Web: naturalmente Internet Explorer 7 e Opera 9.60. Poiché Asus Eee Top è stato pensato come computer da casa e quindi per la famiglia, non potevano mancare le applicazioni per il tempo libero e l’home entertainment: Eee Cinema trasforma il pc in una piattaforma multimediale per godere appieno la visione di film e l’ascolto di musica attraverso il sistema audio SRS Premium Sound e gli altoparlanti stereo Hi-Fi.

Eee Cinema è l’applicazione per la gestione dei file multimediali. Qui si esalta la sensibilità del touchscreen

Il software per la gestione della webcam consente di utilizzare molti effetti, oltre alla cattura delle immagini e la registrazione di clip video. Una interessante applicazione è Eee Memo, grazie alla quale è possibile scrivere, anche a mano, promemoria e salvarli per le più svariate occasioni (feste, appuntamenti, post-it…).

Il touchscreen risponde bene al tocco sia con le dita che con la penna stilo in dotazione: per aprire il menu che sarebbe associato al tasto destro del mouse è sufficiente tenere premuto il dito sullo schermo per alcuni secondi. E’ prevista una tastiera virtuale, inclusa nel software SoftStylus di cui abbiamo parlato poco sopra: l’accesso a questa risorsa non è molto intuitivo e anche l’utilizzo durante la scrittura di un documento risulta piuttosto difficoltosa.

La tastiera virtuale inclusa nel software SoftStylus si pone come alternativa a quella fornita in dotazione, che per la scrittura di documenti si dimostra ancora la scelta più pratica e funzionale

Scatola

Nella scatola abbiamo trovato, oltre al computer ovviamente, il cavo di alimentazione (ricordiamo che il modello ET1602 non ha la batteria a differenza del modello ET1603), mouse e tastiera Usb con filo, un panno per la pulizia dello schermo e la documentazione cartacea e in DVD che comprende il manuale utente, quello relativo al software in dotazione, i dischi per il ripristino del sistema e la eventuale re-installazione dei programmi.

Il profilo di Asus Eee Top evidenzia la maniglia e il supporto per appoggiare il computer sul tavolo. Non incluso nella confezione il supporto per fissare invece il pc ad una parete.

Giudizio

L’idea di Asus non è certo una novità assoluta, considerando che Hp ha messo sul mercato il suo TouchSmart IQ500.it (clicca qui per vedere la nostra video prova), ma i due prodotti non sono direttamente confrontabili, sia per dotazione hardware, che per fascia di prezzo, circa 1500 euro per il touch all-in-one di Hp, intorno ai 500 euro il prezzo di Asus Eee Top. Pesa e non poco l’assenza di una unità ottica, un lettore DVD poteva essere sufficiente senza spingersi ad un Blu-Ray. La dotazione software è ricca in termini di numero di applicazioni, ma lascia un po’ a desiderare per alcuni programmi, ad esempio la tastiera virtuale: difficile da trovare e con qualche problema di usabilità (per dirne una, tenendo premuto il tasto Back si può cancellare un solo carattere per volta).

Alla prova sul campo il pc all-in-one di Asus ottiene comunque un giudizio positivo, sia per la facilità di utilizzo che per la sensibilità del touchscreen. Che si usino le mani o la penna-stilo la risposta dello schermo è buona e reattiva, ma l’utilizzo della tecnologia touchscreen risulta più facile e pratica con applicazioni multimediali piuttosto che per eseguire le consuete operazioni sui file: in quest’ultimo caso mouse e tastiera si dimostrano ancora una volta la scelta migliore.

Da segnalare la silenziosità del computer garantita dal sistema di ventilazione Asus Tranquiller Cooling, con uscita di aria calda dalla sommità dello schermo.

Tags :