Ecco perché i potenti della Terra non usano il cordless


I cordless sono certamente comodi, perché si può parlare al telefono mentre si fanno altre cose in giro per casa. Ma qualcuno ha notato che Obama (e tutti coloro che l'hanno preceduto nello Studio Ovale) usa invece un telefono fisso. In realtà è una cosa che si nota facilmente guardando video o immagini riprese negli studi dei presidenti di tutto il mondo, dei ministri e di chiunque ricopra cariche istituzionali di un certo peso. Perché? Ecco tutti i lati negativi di usare un cordless:

  • la sicurezza: i potenti della Terra devono essere certi che nessuno possa intercettare le frequenze del loro telefono e infiltrarvisi;
  • interferenze: “Un attimo, Barack, mio figlio sta facendo i pop corn al microonde“. Intendiamo, le frequenze del cordless possono essere disturbate da qualsiasi altra apparecchiatura elettronica;
  • qualità del suono: riuscire a capire, senza dubbi, quello che dice l’interlocutore, soprattutto quando si discute di questioni di rilevanza internazionale è decisamente fondamentale, non credete?
  • bisogna ricaricarlo: qualcuno potrebbe ricordarselo al loro posto, ma è un fastidio in più;
  • ha bisogno di energia per funzionare: se la Casa Bianca, o il Quirinale, fossero colpiti da un balckout (e i generatori fossero fori uso o scarichi) i titolari degli studi più potenti del mondo non potrebbero fare neanche una telefonata;
  • spesso, i telefoni fissi hanno più funzionalità. Pare che quello di Barack, per esempio, che dovrebbe essere un Cisco o un Avaya, abbia tonnellate e tonnellate di funzionalità, compresa la possibilità di cambiare la voce di chi risponde da quell’apparecchio.

E nell’era del VoIP ci sentiamo come dentro una macchina del tempo a parlare di telefoni fissi contro cordless, ma a volta bisogna fare strane cose.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :