USA, un uomo tenta di strangolare la sua ragazza con il laccetto del Wiimote: rischia 20 anni di prigione


Daniel Alvarez, 21 anni, di Austin, Texas (che non è il ragazzo della foto) è stato recentemente arrestato per avere presumibilmente tentato di strangolare la sua la ragazza con il controller della Wii. Perché? Perché lei insisteva nel volere sapere chi avesse rubato i biscotti dalla scatola.
La ragazza di Alvarez, Christina Alvarado, pare che abbia svegliato il ragazzo dopo avere scoperto che tutti i suoi biscotti erano spariti. Un arrabbiato, e molto assonnato, Daniel ha reagito attaccando verbalmente e fisicamente la ragazza finché non si sono ritrovati nel soggiorno di casa, dove Alvarez l'ha spinta a terra e ha tentato di strangolarla con il laccetto del Wiimote. Quando Christina è riuscita a liberarsi e ha chiamato il 911 (il numero per le emergenze negli USA), Alvarez è scappato, ma è stato subito trovato e arrestato.

Alvarez è accusato di aggressione aggravata e al momento è detenuto nella prigione di Travis County, con una cauzione fissata a 40.000$ (31.000 euro circa). Se condannato, Daniel potrebbe dover scontare 20 anni di detenzione.

Imparata la lezione? Ragazze: non stuzziacate il cane che dorme (per usare un vecchio detto). Ragazzi: non mangiate tutti i biscotti delle vostre fidanzate. O quanto meno, non strangolatele dopo che l’avete fatto…

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :