Nokia E75, l’evoluzione della specie

Se fossimo al tavolo da poker, potremmo dire che Nokia abbia voluto vedere il piatto e rilanciare: sì, perchè qualche tempo fa avevamo potuto apprezzare la qualità complessiva di uno smartphone come l’E71 ritenendolo uno dei migliori, se non il migliore, in circolazione. Ma ora che abbiamo avuto per le mani questo E75 non possiamo prendere atto che la posta si è alzata e non sarà facile per gli altri produttori “andare a vedere”. Va bene che non è touchscreen, ma alla prova dei fatti questa non si è dimostrata una lacuna insormontabile, anzi, la tastiera qwerty a scorrimento è davvero comoda da usare sia per i messaggi che per la navigazione.

Nel video le caratteristiche hardware e software in dettaglio, il contenuto della confezione e il nostro giudizio.

Tags :