I nuovi MacBook Pro permettono il boot da SD


Oltre al trasferimento di foto e all'espansione dello storage a disposizione, lo slot per schede SD nei nuovi MacBook Pro ha un risvolto non da poco: permette il boot.
Stando ad un articolo appena uscito su Knowledge Base, una SD adeguatamente formattata può essere usata per avviare OS X dallo slot. Così (vagamente) descritto, potrebbe essere un valido strumento di backup e ripristino, o un modo comodo per avere un'installazione semi portatile del vostro OS. Apple dichiara anche, nello stesso articolo, che malgrado sia la chiara e inevitabile sostituzione dello standard SDHC, le schede SDXC non sono supportate, il che significa che lo storage potrà essere espanso fino a 32GB.
Se Apple avesse davvero voluto fare una cosa utile, avrebbe dovuto estendere la capacità di boot anche a dispositivi di storage esterni, cosa che al momento è possibile solo con alchimie e manovre complesse.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :