Cosa non dovrebbe mai esserci in un capo di lingerie? Il GPS

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=tVxD3xqREg0[/youtube]
Ci piace molto la lingerie, inutile negarlo, specialmente se è particolare e stimola la fantasia. Ma se c'è una cosa che non vorremmo mai, è un capo di biancheria intima con il GPS integrato. Non ci interessa che sia bello da vedere: ha comunque un dannatissimo sistema di tracciamento integrato nel tessuto!
Disegnata dalla stilista brasiliana Lucia Iorio (una donna! che progetta un sistema per tracciare le donne integrato nella lingerie!), questa linea di capi intimi si chiama "Find Me If You Can" (Trovami se ci riesci). Ma come si fa a non trovare qualcuno che va in giro con un GPS delle dimensioni di un cercapersone cucito nel corpetto? Se da una parte il fatto che sia impossibile non notare il dispositivo ci fa sorridere al pensiero di dove può arrivare la paranoia dettata dalla gelosia di certi uomini, non possiamo non pensare che tutto questo sia davvero ridicolo. Perché dovreste spendere tra i 1200$ e i 1600$ (da 800 a 1.100 euro circa) per qualcosa che è destinato ad essere strappato via dal corpo (e che procura solo guai) ?

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :