Ecco cosa succede se un ricercatore di fisica quantistica si dà all’arte


Ci sarebbe piaciuto molto che Julian Voss-Andreae avesse realizzato queste sculture quando ancora andavamo a scuola. Se infatti non possiamo giurare che rappresentino concetti di fisica quantistica in maniera accurata, certo possiamo affermare che avrebbero reso più piacevoli le lezioni sui bosoni e sui fermioni.
Julian ha abbandonato la sua carriera di ricercatore di fisica quantistica, ma certamente ha portato le sue conoscenze e la sua ispirazione scieintifica nella carriera artistica. Queste sculture hanno lo scopo di rappresentare alcuni concetti della fisica quantistica per i quali non ci sono "immagini mentali concrete" da potere utilizzare. A parte questa follia, le sculture sono molto apprezzabili anche sul lato artistico.



[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :