Ballbot, il robot equilibrista

Il progetto che stanno terminando alla Carnegie Mellon University di Pittsburgh è molto ambizioso e lungimirante: si tratta di un robot capace di muoversi e stare in equilibrio tramite l'utilizzo di una palla (da qui Ballbot).Il vantaggio principale di questa tecnologia è che per cambiare direzione il robot non deve girare su se stesso, non deve cambiare orientamento, in questo modo gli è possibile operare in luoghi affollati. Il principale scopo per cui è stato progettato Ballbot è l'assistenza agli anziani e persone con difficoltà motoria, è alto infatti quasi quanto un essere umano per aiutare queste persone ad accettarlo come un valido aiutante piuttosto che come una fredda macchina.

Ovviamente la caratteristica che colpisce maggiormente è che il robot non necessita di sostegni per mantenersi in posizione eretta in quanto riesce a calcolare i movimenti che dovrà compiere tramite un processore Pentium a 200mhz che elabora dati collezionati da un visore con tecnologia Crossbow VG700CA-200 Inertial Measuring Unit (IMU), da un emulatore di giroscopio verticale e da alcuni sensori che calcolano il baricentro in ogni istante. Gli unici sostegni che presenta sono tre piccoli arti che vengono estesi fino a toccar terra quando il robot va in stand-by.

E’ alimentato tramite una batteria alla grafite da 48 volt che gli consente di operare diverse ore prima della ricarica ed è munito anche di connessione wireless per comunicare con l’esterno.

Non so a voi ma a me questa tecnologia ricorda quella usata per realizzare i modellini di alcuni robot nei fumetti e videogames cyberpunk, quelle macchine capaci di sostenersi su di una sola ruota che da bambino sognavo di possedere. La realizzazione di un sogno!

Tags :