CES 2010: il televisore che si alimenta wireless


L'alimentazione wireless è passata da essere esperimento di laboratorio al ritrovarsi in prodotti funzionanti in meno di 18 mesi. E Haier ha scelto la WiTricity (che sta per Wireless Electricity) del MIT nei suoi televisori insieme al WHDMI, rendendo i dispositivi completamente senza cavi.

Certo, c’è una grossa unità di alimentazione attaccata al muro che irradia (pare in maniera assolutamente innocua) RF verso il retro del televisore che ha una bobina al suo interno pronta a ricevere l’alimentazione.

Il sistema riesce a raggiungere la potenza completa solo se è in parallelo, quindi dovrete scegliere il modo migliore per mettere il televisore difronte all’alimentatore che sta sul muro. Naturalmente ci sono ancora molte cose da perfezionare, ma è innegabile che l’idea è buona e la promessa è reale, sempre che il MIT e Intel decidano di rendere davvero operativo il tutto.

Il WHDMI, invece, è ancora del tutto in fase di sviluppo. Il Wireless HDMI, infatti, non è esattamente comune, ma la tecnologia adesso è supportata da praticamente tutte le aziende di Consumer Electronic, tranne che da Panasonic. Non compreremmo questo televisore, dato il livello di sperimentalità, ma è decisamente un segno delle direzione che l’home entertainment sta prendendo.

Segui le ultime novità dal CES 2010 su Blog Eventi

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :