Il Ceo di Arm ha delle ottime aspettative sui netbook, fin troppo…


E' assolutamente sensato per un Ceo essere ottimista sul futuro del proprio prodotto. Ma predire che i netbook cresceranno talmente tanto da passare dal 10% attuale del mercato al 90%, forse è un po' troppo ottimistico.
Il capo di ARM però ha voluto sbilanciarsi fino a questo punto in un'intervista rilasciata a PC Pro. Quali sono le ragioni alla base di questa previsione? Beh, in realtà... nessuna. O almeno l'intervista non le riporta. Probabilmente perché è una posizione difficile da difendere, seppure molto utile dal punto di vista dell'attirare l'attenzione del pubblico.
E non abbiamo nulla contro la categoria dei netbook, i nostri lettori lo sanno, ne abbiamo parlato tanto e diamo loro molta visibilità, di solito. Si sono rivelati una bella trovata, soprattutto in un momento di crisi economica. Ma a meno che non diventino considerevolmente più potenti di quanto non siano mediamente adesso, non ci pare affatto probabile che possano mai rappresentare la maggior parte delle vendite di PC, né men che meno il 90% di cui parla Warren East. E se davvero diventassero così potenti (e, di conseguenza, più costosi) si potrebbe ancora parlare di netbook? O forse sarebbe più sensato parlare di ultraportatili? A voi la risposta.
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :