Il Mobile World Congress di Barcellona sta per iniziare: ecco cosa dobbiamo aspettarci


Il Mobile World Congress di Barcellona che sta per accendere i riflettori sulle novità del mercato mobile di tutto il mondo, ha in serbo per noi soprattutto due piatti forti: l'ultima versione del sistema operativo mobile di Redmond, Windows Mobile 7 (o se preferite, Windows Phone 7) e le ultime novità in tema di Long Term Evolution, ovvero banda larga mobile.

Un assaggio l’ha già presentato Samsung nella conferenza stampa tenuta ieri sera nella quale ha svelato Wave, lo smartphone touchscreen con schermo Super Amoled, Bada OS e Samsung Apps. Altra anteprima la dobbiamo a Sony Ericsson che ha messo Android e l’Android Market sui suoi Xperia X10 Mini e Xperia X10 Mini pro.

E non manca la curiosità attorno al previsto keynote di Eric Schmidt, Ceo di Google, sia per il nuovo ruolo che l’azienda ha assunto come Isp negli States, sia per Android.

Dalla Finlandia, Nokia, che sta cercando in tutti i modi di recuperare il terreno perso dall’uscita dell’iPhone in poi, presenterà alcune novità in partnership con Android, ma potrebbe fare la sua apparizione anche il Nokia N98.

E poi ancora si aspettano novità da Lg e dal chiacchierato tablet che dovrebbe fare da concorrente all’iPad, da Opera capofila delle guerre contro Microsoft per il dominio in campo browser e che ha appena annunciato il suo Mini per iPhone, oltre alla versione test per Android.

Il Long Term Evolution la farà da padrone in campo di connettività mobile, mentre farà sicuramente discutere l’annunciata decisione di Motorola di farsi in due, come anche l’avvicinamento tra Microsoft e Blackberry. Gli italiano, invece, aspettano di saperne di più sulla chiacchierata fusione tra Telefonica e Telecom Italia.

Segui le ultime novità dal MWC 2010 su Blog Eventi
[Fonte: ITespresso]