La localizzazione in background, le notifiche push e il “Task Completion”: tutte le altre API dell’iPhone OS 4.0


Terza API: location in background. Attualmente la navigazione turn-by-turn vi guida passo a passo, ma smette di tenere traccia della vostra posizione se abbandonate l'applicazione. Ma il GPS consuma molta batteria, che non è un problema se siete in auto e potete ricaricare, ma se camminate a piedi, che succede con le altre applicazioni che richiedono una geolocalizzazione? Beh, potete sempre usare le celle che mandano il segnale allo smartphone per mantenere la geolocalizzazione, invece del GPS. E' stato aggiunto un indicatore sulla barra di stato che mostra se una certa applicazione richiede la localizzazione: è una piccola freccia in alto. E potete sempre decidere di disabilitare o abilitare il servizio di localizzazione dalle impostazioni.

La quarta API riguarda le notifiche push, mentre la quinta le notifiche locali che funzionano un po' come le push, ma agendo completamente sul telefono, non hanno bisogno di un server d'appoggio. La sesta API è il "Task Completion". Per spiegarlo hanno usato l'esempio di Flickr: potete continuare a caricare le foto anche se l'applicazione è in background mentre fate altro. L'ultima API è stata definita "Fast app switching" ed è quella che permette di mantenere i dati di ogni applicazione anche quando va in background (come lo status) e di fare il resume non appena richiamate l'applicazione in questione in rimo piano.


[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :