In Messico per combattere il crimine.. si parte dai cellulari!

Fino a 10 milioni di messicani potrebbero ritrovarsi con il cellulare disabilitato questa settimana. Questo a causa di una manovra urgente del governo messicano volta a combattere il crimine dilagante.

Per più di un mese tramite bollettini radio e tv il governo ha avvertito i cittadini dell’imminente provvedimento spiegando che sarebbe stato possibile mantenere il proprio numero attivo mandando i propri dati via sms ad un numero apposito ma al 30 di Marzo mancavano all’appello ben 30 milioni di cellulari e la “deadline” prevista per questo sabato è ormai molto vicina!

La gran parte degli 84 milioni di cellulari in Messico presentano schede prepagate con un limitato numero di minuti disponibili, esse possono essere “ampliate” tramite piccole ricariche presso i rivenditori ma nonostante questo America Movil, il principale wireless provider messicano, sta combattendo affinche la deadline venga posticipata visto che, spiegano quelli di America Movil, “Molte delle persone a rischio hanno come unico metodo di comunicazione proprio il cellulare!”

Il principale motivo che ha spinto il governo messicano ad approvare questa misura è che spessissimo in Messico i cellulari vengono utilizzati per effettuare estorsioni ma molti dicono che anche questo provvedimento sarà inefficace in quanto per la criminalità organizzata messicana sarà molto facile registrare nuovi cellulari sotto falsi nomi.

Ancora una volta, come in quasi tutto il mondo, le nuove tecnologie finiscono per creare non pochi grattacapi ai legislatori che faticano a tenersi al passo coi tempi e finiscono per dover prendere misure estreme come questa. Aggiornatevi!

Tags :