E per finire, ecco i dispositivi: il Kin One e il Kin Two


Ci sono due telefoni, come vi abbiamo accennato nel primo post di questa sera, entrambi realizzati da Sharp che gli statunitensi hanno apprezzato per il Sidekick. Ma vediamoli nel dettaglio ad uno ad uno.

Il Kin One, che le indiscrezioni davano con il nome di Turtle, è il più interessante dei due, con la sua forma quasi rotonda e con la tastiera a scorrimento sta letteralmente nel palmo della mano. Ha uno schermo con risoluzione 320×240, una fotocamera da 5 megapixel, registrazione video VGA, 4GB di memoria non espandibile e poca RAM.

Il Kin Two, a.k.a Pure, è uno slider dall’aspetto poco originale che sembra fatto da un produttore coreano, ma le specifiche sono migliori: schermo da 480×320, fotocamera da 8 megapixel, registrazione video a 720p, 8GB di storage non espandibile. Entrambi hanno Nvidia Tegra, come dicevano i rumors.

Tegra è in grado di alimentare l’intera esperienze che l’uso di questi telefoni offre che è decisamente animata, con un sacco di scorrimenti e incursioni da un lato o dall’altro,come accade con lo Zune HD e con Windows Phone 7. Sul Kin One abbiamo notato qualche piccolo inceppamento, ma niente di tragico. La fotocamera ricade nella categoria delle “molto buone” tra quelle che abbiamo visto sui telefoni. Entrambi i dispositivi, poi, hanno delle tastiere abbastanza usabili.

L’unica cosa che sappiamo per quanto riguarda l’uscita e i costi è che usciranno a maggio negli Usa con Verizon e con Vodafone in Europa in autunno. Nessuno ha parlato di prezzi, piani tariffari o cose del genere, ma date le specifiche possiamo immaginare che il Kin Two sarà più caro del Kin One. Dato il target a cui si rivolgono ci sorprenderebbero se avessero prezzi alti.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :