Ieri su Facebook era la giornata del Tettemoto!

Si, avete letto bene! E sempre si, non sono ubriaco mentre scrivo!

L’utente Jennifer McCreight dell’Indiana ha creato un gruppo che segna una data storica per noi uomini: la giornata del Tettemoto! Il gruppo, che conta 187 mila adesioni femminili è stato creato per rispondere ad una teoria di un ayatollah iraniano secondo il quale gli abiti succinti istigano all’adulterio che a sua volta sarebbe causa dei terremoti.

Tralasciando la sicuramente molto fantasiosa teoria dell’iraniano Hojatoleslam Kazem, la mission delle iscritte al gruppo era quella di indossare nella giornata di ieri gli abiti più scollati che il loro armadio contiene in modo da poter fare una vera e propria verifica-smentita sul campo. Il 26 aprile, almeno virtualmente, è dunque la giornata del tettemoto ovvero la giornata in cui ampi decolletè potrebbero provocare terremoti catastrofici!

Molti di noi vorrebbero che in questa iniziativa avessero preso parte anche le donne italiane ma sembra che le uniche partecipanti siano state dall’altra parte dell’Atlantico e quindi non ci resta che seguire lo sviluppo della storia via Facebook. Magari però nel gruppo le utenti potrebbero inserire qualche foto per testimoniare il gesto.

L’esperimento è comunque riuscito in quanto ieri non ci sono stati particolari moti tellurici, siamo sicuri che però in più di un ufficio ci siano stati movimenti ormonali non indifferenti! Simpaticissima la foto creata per il gruppo su Facebook nel quale si ritrae un ampio decolletè e sul quale campeggia la scritta “Lethal weapons”, letteralmente “armi letali“.

Aspettiamo fremendo il 26 Apile 2011 per un’ulteriore conferma del fatto che la teoria dell’ayatollah è errata.

Qui si possono ancora trovare le t-shirt ufficiali dell’evento. Ovviamente tutto il ricavato verrà devoluto in beneficienza!

Tags :