WWDC 2010: arriva l’iPhone 4. E poi?


Siamo quasi alla vigilia del Worldwide Developers Conference di Apple, il che significa che le indiscrezioni sono ormai sulla bocca di tutti. Diamo un'occhiata a cosa si dice in giro e vediamo se possiamo tirare fuori qualche probabile fatto da tante probabili chiacchiere.

Il nuovo iPhone sarà annunciato?

Da quando l’iPhone di nuova generazione è stato svelato, ci sono state speculazioni a proposito del fatto che l’annuncio il primo annuncio sarebbe stato durante il keynote di Steve Jobs al WWDC. Probabilità: 100%

Avrà la video chat?

Quasi certamente, considerata la fotocamera frontale che abbiamo visto sull’iPhone e le novità dell’OS, possiamo aspettarci sia la video chat che le chat di gruppo. La vera domanda è se sarà solo Wi-Fi o no, come indicava una riga di codice nell’SDK dell’iPhone OS 4 Beta 2. Probabilità Wi-Fi: 90%. Probabilità 3G: 20%.

Il retro sarà in grado di intercettare gesture multitouch?

La maggioranza dell’hardware dell’iPhone è abbastanza conosciuta, ma il tipo preciso di materiale di cui è fatto il retro è ancora argomento di dibattito. Il materiale di vetro/plastica/ceramica/ sul retro piatto è fatto per far passare meglio il segnale delle celle? Oppure serve ad intercettare i comandi multitouch per gestire meglio applicazioni multimediali? Non ci sono molti elementi a supporto di questa teoria se non pure speculazioni. Probabilità: 20%

Il nuovo iPhone sarà in vendita subito?

Mashable e altri hanno immaginato che il nuovo iPhone sarà in vendita simultaneamente all’annuncio del 7 giugno. Questo romperebbe la tradizione: di solito Apple mette sul mercato i suoi telefoni tra la fine di giugno e i primi di luglio. Il primo iPhone è uscito il 29 giugno del 2007, il 3G è arrivato nei negozi l’11 luglio del 2008, mentre era il 19 giugno del 2009 quando nelle vetrine è apparso il 3GS. In più, pare che AT&T abbia bloccato i piani delle ferie dei suoi dipendenti per il mese in corso e che pensi che le date possibili si avvicinano al 21 giugno, il che significa che la data d’uscita non dovrebbe essere molto distante da questa. Probabilità: 10%

La Apple Tv riceverà i tanti agognati aggiornamenti?

Ci sono indiscrezioni attendibili sul fatto che la Apple TV sta per essere pesantemente aggiornate: processore e OS dell’iPhone streaming a 1080p, storage flash da 16GB, prezzo di vendita pari a 100$. Ma le stesse voci sostengono che la Apple TV non sarà parte del WWDC. Probabilità: 30%

Vedremo iTunes.com?

Questa è una questione delicata. Sappiamo che Apple avrebbe voluto scegliere l’opzione cloud per iTunes fin dall’acquisizione del servizio di streaming musicale Lala lo scorso dicembre. E lo spegnimento di Lala lo scorso 31 marzo, combinato con la registrazione del marchio iTunes Live da parte di Apple sono segnali che fanno pensare che iTunes.com potrebbe fare la sua apparizione al WWDC. Ma non dipende solo da Apple, ci sono di mezzo anche le etichette discografiche con le quali le contrattazioni si sono arenate ad aprile. Cos’è successo da allora? Se Apple ha portato le trattative a termine con successo, lo scopriremo lunedì. Probabilità: 70%.

Ci sarà un aggiornamento del MacBook Air?

La prova di un aggiornamento del MacBook Air è circostanziale, ma è di quelle giuste. Non ci sono stati aggiornamento dallo scorso giugno, il che significa che è rimasto indietro rispetto ai suoi cugini MacBook Pro. Le indiscrezioni, in merito, sono uscite regolarmente. Ma il punto di svolta è stato la settimana scorsa, quando Intel ha finalmente annunciato i suoi processori ULV Core. E’ ragionevole pensare che il MacBook Air non sia stato aggiornato perché non c’era nulla da aggiornare. Adesso che c’è, è probabile che Apple lo faccia. Probabilità: 80%

Ci sarà un aggiornamento del Mac Pro?

La storia del Mac Pro è essenzialmente la stessa del MacBook Air: in ritardo sugli aggiornamenti, indiscrezioni in quantità, uscita del processore, anche se in questo caso si tratta dello Xeon esacore di Intel. Quindi le probabilità che accada sono le stesse che per il MacBook Air. Probabilità: 80%

Safari avrà finalmente le estensioni?

John Gruber di Daring Fireballha all’attivo un buon numero di predizioni andate a buon fine a proposito dei prodotti Apple. E anche se non ha detto chiaramente che Apple introdurrà API di estensioni per Safari al WWDC, ha suggerito con una certa convinzione che potrebbe succedere. Ha senso: il gap di estensioni con Chrome e Firefox è quello che Apple deve puntare a ridurre e il WWDC potrebbe essere il momento giusto per farlo. Probabilità: 70%.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :