Pokemon? Sono superati! La nuova moda è dei Catcha Beast

Non crediamo sia possibile calcolare la mole di introiti generati a favore di Nintendo dalla fortunata serie dei Pokemon con merchandising connesso. Sicuramente però questa mole è molto ampia e Nintendo è stata molto contenta di investire in questo progetto. Non stupisce dunque che, ad anni di distanza dalla nascita della serie, vi siano ancora prodotti che cercano di emularne le caratteristiche.

Ricordiamo i Digimon che però non sono sopravvissuti per molto tempo, poveri mostriciattoli. Questa volta è il turno dei Catcha Beast, che però propongono un approccio più interattivo per i bimbi giocatori. I Catcha Beast sono infatti i dispositivi che vedete in foto e che i bimbi useranno (o userete voi) per andare in giro per il globo a collezionare queste bestie. Una volta catturata una bestia la meccanica di gioco è simile a quella dei Pokemon.

Dovrete quindi allenarla, fare in modo che si fidi di voi ed infine convincerla a combattere per voi contro le bestie dei vostri amici. Quest’ultima funzione sarà possibile avvicinando due Catcha Beast tra di loro e seguendo le evoluzioni della battaglia. L’innovazione di questo prodotto è che gli utenti dovranno fisicamente spostarsi e girovagare per trovare le bestiacce che diventeranno in futuro i propri combattenti. Per catturare gli animaletti sarà poi necessario letteralmente pescarli utilizzando il mulinello in dotazione.

La casa produttrice spiega che la geolocalizzazione dei mostri viene effettuata calcolando l’influsso del campo magnetico terrestre sul dispositivo, che tradotto starebbe a significare che per permettervi di catturare gli animaletti sarà sufficiente muoversi un po’ a caso.

Il prezzo è molto basso: sono disponibili su Amazon a 10$!

Tags :