La panchina a pagamento

Solo questa ci mancava: pagare per potersi sedere! Il sadico designer Fabian Brunsing ha ben pensato che se la gente non si fa scrupoli a pagare per utilizzare una toilette allora non si farà scrupoli nemmeno a pagare per poter utilizzare una panchina! A noi, personalmente, i due bisogni sembrano molto differenti ed anche i costi di gestione delle due “attività”.

Queste panchine sono munite di grandi quanto scomodi spuntoni retrattili. Come vedrete dal video sarà sufficiente inserire un gettone da 50 centesimi per vedere gli spuntoni nascondersi e far posto ad un comodo giaciglio per potersi rilassare durante le passeggiate al parco.

A me sembra un’idea di pessimo gusto. Secondo questo designer dovremo anche pagare l’aria che respiriamo? Per non contare che a me non sembra che le punte si ritraggano completamente e potrebbero essere decisamente scomode e pericolose anche per i bambini. Un ulteriore difetto? Il povero cittadino è dovuto scappare via mentre mangiava la sua mela, io mi sarei infuriato contro l’apparecchio che raccoglie le monetine.

Se solitamente sono contro il vandalismo, trovare una di queste panchine fracassate mi lascerebbe un certo senso di piacere, lo ammetto!

Tags :