Le batterie che si ricaricano con il movimento

Ecco a voi un paio di batterie che si auto-ricaricano quando subiscono movimenti e scosse, quasi come alcuni orologi da polso. Chiaramente la tecnologia che permette a questi dispositivi di ricarsi è del tutto diversa ma non certo meno utile. L’unico apparente problema di queste batterie è che riescono a produrre solo 100mW che sono però sufficienti ad alimentare il telecomando del televisore. Guardacaso proprio il telecomando è un oggetto che viene spesso mosso e spostato e quindi è possibile che non dovrete mai ricaricarne le batterie!

Inoltre queste batterie hanno anche la funzione di farvi dispiacere di meno per la caduta di un dispositivo che viene alimentato da esse in quanto una caduta produce un forte scossone che si traduce in una corposa ricarica!

Se fossero state inventate qualche anno fa sarebbero state delle perfette compagne anche per i nostri walkman che, quando ci scatenavamo in balli per strada, avrebbero in pratica ottenuto carica infinita. Un’altra utile applicazione potrebbe essere quella delle macchine telecomandate, anch’esse spesso in movimento. Purtroppo però le batterie devono subire ancora un’evoluzione per essere utilizzate in questo modo in quanto 100mW non sono sufficienti per questo scopo!

Tags :