Tutto quello che c’è da sapere sull’Htc Desire Z


Ricavato da un blocco unico di alluminio, come il Legend, il Desire Z è considerato il successore del G1, grazie alla tastiera scorrevole.
Quando sono circolate le prime foto, prima del lancio, in molti dubitavano che HTC potesse fare un telefono con solo quattro file di tasti. In realtà, quello che riesce a mantenerlo così sottile, nonostante il meccanismo a Z per lo scorrimento della tastiera, è proprio il fatto che siano riusciti a contenere le dimensioni della tastiera. Alcuni, però, avrebbero preferito che HTC non avesse rinunciato alla riga dei numeri che adesso sono accessibili solo premendo il tasto "Alt" o usando la tastiera virtuale.

Htc ha rinunciato all’Amoled in favore del Super LCD, a causa delle diffiicli forniture garantite da Samsung, il produttore, il che, unito alle migliori performance della batteria, è il punto di forza di questo telefono. Lo schermo capacitivo ha una risoluzione da 480×800.

Il processore è uno Snapdragon da 800Mhz, 1,5GB di memoria interna espandibile via microSD fino a 32GB.
Ha una fotocamera da 5 megapixel non è certo una grande gioia, dopo la 8 megapixel dell’HD, e il flash è uno solo.
Ciò nonostante, anche lo Z è in grado di girare video a 720p ed avrà Android 2.2 già al lancio, nonostante le prime notizie parlassero di un aggiornamento successivo.

Trovate le solite conessioni come GPS, A-GPS, Wi-Fi e HSDPA e pare che l’eslcusiva per l’Europa sarà di Vodafone.
Il telefono misura 119mm x 60.4mm x 14.16mm e pesa 180g. Uscirà, come l’HD, entro ottobre.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :