Gli allenamenti di Ping Pong automatizzati

Da appassionato di Ping Pong sono felice di vedere un simile gadget realizzato anche per questa categoria spesso dimenticata. Tuttavia sono da notare i limiti dell’oggetto stesso e credo, in fondo, che non potrà avere molto successo. iPong, così si chiama il dispositivo, potrebbe essere infatti vittima del tavolo da Ping Pong stesso.

Una buona caratteristica di iPong è che esso è capace di dare un effetto alle palline lanciate in modo casuale. Sarà capace di riprodurre il top-spin, il back-spin ed il lateral-spin senza difficoltà in modo da rendere la sfida più interessante. Sarà inoltre capace di lanciare dalle 17 alle 70 palle al minuto in modo da poter essere veramente difficile da contrastare.

Tuttavia il fatto che, terminata la sfida, sarete costretti a raccogliere oltre cento palline da ping pong sparse per la stanza può essere un serio limite. Preferirei infatti allenarmi contro una delle spalle del tavolo alzata a mo’ di muro, come faceva il caro Forrest Gump, in modo da poter decidere io la difficoltà del tiro ed inoltre dover raccogliere una palla sola. Se comunque questo dispositivo vi interessa potete trovarlo qui a 149,99$. (g.a.)

Tags :