Microsoft vuole vietare internet ai computer infetti


Stando a Microsoft, il vostro computer infettato dai virus non è diverso da una persona malata. Questo vuol dire che dovrebbe essere tenuto in quarantena finché non "guarisce" in modo che non possa mettere a rischio altri.
"Proprio come quando una persona che non è vaccinata mette a rischio la salute degli altri, i computer che non sono protetti o che sono stati compromessi, sono un rischio anche per gli altri e rappresentano un pericolo per la società. Nel mondo fisico, internazionale, nazionale e locale le organizzazioni della salute identificano, tracciano e controllano la diffusione delle malattie contemplando, quando necessario, la quarantena delle persone per evitare che infettino altri. Allo stesso modo abbiamo bisogno di mantenere la salute dei dispositivi di consumo collegati a internet per evitare maggiori rischi sociali".

Mettere in quarantena i computer infetti non è una cosa così facile, ma Microsoft ha un piano. Vuole implementare un “controllo di salute” che confermi se un computer è pronto o no a connettersi a internet.

“Anche se le condizioni da controllare possono cambiare di volta in volta, l’esperienza attuale suggerisce che questi controlli potrebbero assicurare che le patch software siano state applicate, che un firewall sia installato e configurato correttamente, che stia girando un antivirus aggiornato e che la macchina non sia attualmente infetta con malware conosciuti“.
In ogni caso, ci sono dei problemi con questo piano. Alcune persone potrebbero volere saltare i passaggi richiesti per il controllo di salute o i loro computer potrebbero essere troppo infetti per permettere perfino a queste applicazioni di girare. In ogni caso, Microsoft sembra pensare che potremmo trasformare internet in un posto più sicuro se solo ci sottoponessimo a un test prima di connetterci. (c.c.)

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :