Il modellino ad energia elettrica ottenuta grazie al ciclo di Stirling

Il motore di Stirling, ideato nel lontano XIX secolo, non ha mai avuto un grande successo ma con l’avvento delle nuove tecnologie, di nuovi materiali ad alta resistenza ed efficienza ha preso piede l’applicazione del principio di Stirling in piccoli progetti quali modellismo ed oggettistica.

Il modellino che vediamo nella foto riesce ad esser alimentato indirettamente grazie infatti ad un motore di questo tipo. In pratica la base, a forma di parabola, si occupa di raccogliere la luce solare e di convogliarla all’interno del motore generando in questo modo forza meccanica che, tramite un generatore, ricarica le batterie AAA da inserire poi nel modellino.

In verità l’efficienza è bassissima in quanto occorrono circa 3 ore di carica per 5 minuti di utilizzo e quindi questo gioco non divertirà molti i bimbi. Potrà però esser utile per introdurli ai concetti della termodinamica! (g.a.)

Tags :