Google Maps 5.0 per Android fa sembrare preistoriche tutte le altre mappe


Google Maps 5.0 per Android è arrivato e rende qualsiasi altra applicazione con le mappe, incluse le vecchie versioni di Google Maps, come se venissero direttamente dall'Età della Pietra.
Google ha fondamentalmente cambiato l'architettura di Google Maps: adesso è stata usata la grafica vettoriale per disegnare le mappe dinamicamente. Il che significa:

  • Maps si carica e funziona più velocemente
  • Lo zoom è ultra morbido, non punto per punto
  • Può tenere in cache molte più mappe offline, e lo fa. Scarica, quando è connesso via wi-fi, altre mappe di posti che l’utente cerca spesso sulle mappe, stando a quanto dice Google.
  • Ricalcolo del percorso offline
  • Edifici in 3D per 100 città (poche, per la verità,ma è comunque un inizio)
  • Bussola in 3D
  • Due nuove gestures: swipe a due dita per inclinare e girare la mappa.

Immaginate di essere a New York, nella metropolitana, di caricare offline la mappa della città e di avere a disposizione la bussola 3D che vi mostra esattamente dove vi trovate ancora prima di avere la connessione fuori dalla metro, grazie alla combinazione tra bussola, edifici in 3D e funzioni offline.

Potete sperimentare la novità se avete Android 1.6 o superiore, ma c’è bisogno di un telefono del livello almeno del Motorola Droid, in termini di hardware, per alcune delle funzioni, come il 3D. E anche se la novità arriverà prima o poi anche sulle altre piattaforme, nel frattempo beati gli utenti Android che possono già godersela.

Tags :