Donna denuncia Google Street View per aver fotografato la sua biancheria intima


Google Street View, che ha sempre avuto qualche problemino (per così dire) in termini di protezione della privacy delle persone che incontrava sul suo percorso, è stata recentemente denunciata da una donna in Giappone perché il servizio di navigazione per immagini aveva scattato foto della sua biancheria intima stesa sul filo fuori casa.
La donna era talmente angosciata all'idea che i suoi slip e reggiseni fossero in bella vista sulle mappe di Google che ha lasciato il lavoro. Per di più, la donna ha pensato che le immagini potessero renderla bersaglio di violenze sessuali o di stalking.

Sì, siamo d’accordo con voi, sembra un po’ esagerato, ciò nonostante la causa che è stata intentata chiede 7.000 dollari di risarcimento. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :