Android 3.0 Honeycomb: il sistema operativo per i tablet sul palco del Ces 2011


Durante il Ces di Las Vegas, che si è svolto lo scorso week end, Google ha presentato il tanto atteso Honeycomb, la versione di Android 3.0 ottimizzata per i tablet.
Niente pulsanti fisici sulla parte frontale e tutti i comandi di navigazione sono nella parte bassa dello schermo, oltre che essere virtuali. Significa che saranno sempre nella parte bassa, sia in modalità landscape che portrait.
Potete personalizzare i widget premendo il pulsante "più" in alto a destra sullo schermo. Da lì, potrete scegliere quale widget trascinare sullo schermo.
Il browser permette di usare le tab e somiglia molto ad una esperienza desktop.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=YU1Y62IP-b4[/youtube]
Gmail ha subito un restyling e ricorda molto la versione desktop.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-i_IkO_L0zc[/youtube]
Su Google Maps 5 potete ruotare e fare lo zoom in 3D. Durante la dimostrazione, il pubblico non ha potuto trattenere alcuni aaah di meraviglia. Le notifiche pop-up, mentre usate Maps, appaiono sulla parte bassa dello schermo, così da non dare fastidio.

Un pannello posto a sinistra permette di scegliere tra alcune applicazioni e sembra veloce e facile da usare per passare in tempi brevi da un programma all’altro.
I video di YouTube vengono presentati come un muro 3D: bello, fluido e con un’interfaccia che non vediamo l’ora di provare di persona.

Anche i libri di Google Books sono presentati come un muro 3D e si sincronizzano automaticamente via cloud così potete iniziare a leggere un libro sul tablet, continuare sullo smartphone e finire sul PC. Comodo, ma come tutte le cose “cloud” significa che non avete mai davvero il vostro libro sul vostro dispositivo.

La lettura ricorda molto iBooks, il che non è per forza un difetto: difficile portare innovazioni quando si tratta di mettere su sfondo bianco.

Un rapido sguardo alla video chat con Google Talk rivela che potrebbe essere un po’ instabile.

Non si può dire che adesso conosciamo Honeycomb in tutti i suoi più reconditi meandri, ma quello che si è visto è sufficiente a farci venire voglia di averlo per le mani il prima possibile. (c.c.)

Scopri tutte le novità del Ces 2011 in Blog Eventi

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :