I migliori tablet visti al Ces 2011 di Las Vegas


E' stato, senza dubbio, l'anno dei tablet al Ces di Las Vegas: difficile trovare un'azienda che non ne abbia presentato uno, come se fossero costretti a farlo per non dover dire, fra dieci anni, "non ci abbiamo neanche provato". I nostri amici di Gizmodo USA hanno avuto la possibilità di provare i più importanti, quelli che, con ogni probabilità, davvero si contenderanno fette di mercato. Ecco i risultati, in ordine di gradimento.

Motorola Xoom

Abbiamo dovuto aspettare molto per un tablet Android da 10 pollici davvero usabile, ma lo Xoom sembra incarnare l’ideale platonico della tavoletta Honeycomb: processore dual-core 1GHz, fotocamera frontale da 2 megapixel e da 5 megapixel sul retro con un display a risoluzione 1280×800. Lo Xoom è alla testa dei migliori esemplari della categoria, ma è difficile garantirne la riuscita basandosi solo su promesse: finché il sistema operativo mobile di Google ottimizzato per i tablet non farà il suo ingresso in scena, non sapremo com’è davvero usare uno Xoom. Sarà disponibile nel primo trimestre nelle versioni 3G/Wi-fi, ma dal secondo trimestre anche nei modelli 4G (LTE/Wi-Fi). Prezzi ancora non rivelati.

BlackBerry PlayBook

Sapete cos’è che può far girare Quake 3 a 1080 e una slideshow allo stesso tempo senza crashare? Il tablet BlackBerry pensato per il business: PlayBook. Sette pollici multitouch che stupiscono, con un hardware di tutto rispetto: display a 1024×600, fotocamera sul retro da 5 megapixel e frontale da 3, processore dual core da 1GHz, memoria interna fino a 64Gb e 400 grammi di peso . Il sistema operativo è Tablet Os e supporterà il multi processing simmetrico, mentre la connettività sarà Wi-Fi ed è garantito il supporto a Adobe Flash Player 10.1, Mobile Air e HTML 5.
Cosa manca al PlayBook per essere del tutto vincente, dato che ha tutto quello che un tablet business dovrebbe avere? A parte il design su cui c’è poco, se non niente, da dire, lo schermo da 7 pollici potrebbe essere un po’ piccolo. Resta il fatto che, tra tutti i modelli presentati al CES, è al top in termini di usabilità. Uscirà negli Usa in estate, sfruttando la rete 4G di Sprint, e RIM promette che costerà meno di 500 dollari (meno di 410 euro).

Asus Eee Pad Slider

Non è male questo Asus Eee Pad Slider, soprattutto per l’audacia che dimostra. E’ un 10.1 pollici con Tegra 2, il che significa che avrà ottime capacità grafiche. E se siete tra coloro che proprio non riescono a fare a meno della tastiera fisica, la trovate proprio lì, dietro lo schermo pronta a scivolare fuori, anche se con un meccanismo non troppo fluido. In arrivo a maggio a 499 dollari (408 euro circa).

Dell Streak 7

La versione da 7 pollici dello Streak di Dell ha le carte in regola per far parlare di sé, con il suo processore Tegra 2, una fotocamera frontale da 1.3 megapixel e una sul retro da 5 megapixel. Ma il punto vero è che lo Streak 7 sarà il primo tablet a sfruttare il 4G di T-Mobile dato che uscirà prima degli altri. Peccato monti solo Android 2.2 Froyo invece di Honeycomb (al quale potrà essere aggiornato in seguito, con ogni probabilità) e che abbia uno schermo WVGA che non fa una gran figura accanto ai suoi concorrenti.

Meritano un cenno anche l’LG T-Mobile G-Slate (Android 3.0 Honeycomb, supporto per HSPA+, processore dual core Nvidia Tegra 2) e il Lenovo LePad (lo schermo del netbook/tablet ibrido dell’IdeaPad U1 Hybrid, processore Snapdragon da 1.3GHz, switch da Windows ad Android, display multitouch capacitativo da 10.1 pollici con risoluzione 1280 x 800).(c.c.)

Scopri tutte le novità del Ces 2001 di Las Vegas in Blog Eventi

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :