L’ingresso in società di Honeycomb: i tablet Android promettono battaglia


In un evento svoltosi ieri sera (per il nostro fuso orario) Google ha presentato Honeycomb, ovvero Android 3.0. La schermata home è leggermente diversa da quella degli smartphone Android per poter trarre il maggior vantaggio possibile dallo schermo più grande, il che significa che si può avere un multitasking migliore e più widgets.


Oltre ai miglioramenti del multitasking, sono state migliorate anche le notifiche (con dei popup nell'angolo in basso a destra). Gli sviluppatori possono usare queste notifiche grazie alle loro API che possono includere cose come suoni, icone, controlli per la musica e qualsiasi altra cosa che abbia a che fare con le applicazioni.

Ed ecco come appaiono le modifiche

Durante la presentazione, hanno fatto una demo di Fruit Ninja nella versione per telefoni Android. Funziona bene sul tablet, esattamente come le applicazioni iPhone funzionano bene sull'iPad. Ma hanno specificato che vogliono incoraggiare la gente a sviluppare versioni delle applicazioni specifiche per i tablet, come quella di Gmail che potete vedere qui sotto.

La barra delle applicazioni in alto cambia quando si interagisce con differenti oggetti e applicazioni. Per esempio, se siete dentro Gmail, troverete Archivia, Elimina e tutte le altre azioni previste per le email.

La schermata home, naturalmente, può essere personalizzata. La dimostrazione della personalizzazione è stata fatta per mostrare i framework 2D/3D, come la navigazione dentro YouTube che vedete qui sotto, o l'applicazione per gli ebook. Le animazioni e lo scrolling nella pagina 3D sono molto morbide e fluide, belle da vedere.



Le dimostrazioni 3D sono state molte: Google Maps in 3D introdotto con Android 2.3, Google Body, l'applicazione che permette di esplorare il corpo umano, e l'applicazione per la musica.

Poi la presentazione è passata alle capacità multimediali a partire dall'applicazione della fotocamera che è decisamente più avanzata, dal punto di vista delle funzionalità, rispetto all'attuale, e funziona sia sui tablet che sugli smartphone.

A questo punto ha fatto la sua apparizione la video chat. E' inclusa in Android 3.0 Honeycomb di default. C'è un widget che fa da scorciatoia per i contatti che si può usare sia per mandare email che per avviare video chat con qualcuno.

Infine è stata presentata l'applicazione della CNN per i tablet Android. Sembra molto simile alla versione per iPad, ma più... tendente verso Android. Include anche i video live e lo streaming sia dagli Usa che dal canale internazionale.
L'Android Market Web Store

Il web store che avevamo sentito annunciare come Google I/O è stato finalmente rilasciato ieri. Si possono comprare applicazioni dal web, il che significa dal computer, e istallarle automaticamente sul telefono. Funziona come vi aspettereste che funzioni. Potete navigare tra le applicazioni, cliccare sulle singole applicazioni e leggere i commenti, vedere le anteprime, i punteggi, gli screenshot e le novità degli aggiornamenti.

Quando acquistate qualcosa, potete scegliere su quale dispositivo volete installare l'applicazione se avete, per esempio, sia un telefono Android che un tablet.
Anche i telefoni Android possono usare link diretti al Market invece di dover passare dai codici QR o di mettersi a cercare nella maniera tradizionale.
E' già online, quindi potete provare andando su market.android.com. Gli sviluppatori, poi, possono introdurre prezzi diversi per valute diverse e arriveranno presto anche gli acquisti in-app.
Durante la presentazione Disney ha annunciato l'arrivo di tre applicazioni per Android: Radio Disney, Jelly Car e Tap Tap Revenge. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :