Un dipendente BP perde un laptop che conteneva dato sul disastro


Durante un normale viaggio di lavoro, un dipendente di British Petroleum ha perso il suo laptop che conteneva i dati personali migliaia di residenti in Luisiana i quali avevano chiesto un risarcimento danni per il disastro causato dalla compagnia nel Golfo del Messico. L'azienda non ha rivelato quali altri dati contenesse il laptop, il che potrebbe significare che c'erano altre informazioni su quel disastro.
Un portavoce di BP, Curtis Thomas, ha dichiarato che il gigante del petrolio ha mandato lettere a circa 13.000 persone i cui dati erano conservati su quel computer. La lettera, inviata lunedì, comunicava il potenziale danno ai dati personali e offriva loro di riscarcirli.
I dati contenuti nel computer includevano un file con i nomi dei ricorrenti, i relativi numeri di previdenza sociale, i numeri di telefono e gli indirizzi. BP ha spiegato che il laptop era protetto da password, ma non criptato.
L'unica notizia positiva per tutti quegli abitanti della Luisiana è che un backup conservato altrove farà sì che non dovranno presentare di nuovo i ricorsi. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :