Gli auricolari a palloncino che rispettano l’orecchio


Gli auricolari in-ear sono ormai routine, ma non sono una cosa buona perché innescano un meccanismo di difesa naturale delle orecchie che irrigidisce i muscoli dell'orecchio e diminuisce il suono fino a 50dB.
Questi auricolari a palloncino non provocano questa reazione. Come fanno? Stephen Ambrose, il produttore di questi auricolari e pioniere degli in-ear, spiega:
"(Gli auricolari) impiegano una membrana di polimeri spessa 2.5 micron che funziona rispondendo ai cambiamenti nella pressione del suono, "sacrificandosi" per salvare il timpano. In sostanza crea un ambiente che al timpano e all'ascoltatore sembra un ambiente aperto e non sigillato".

E’ un’idea nuova che cambia il modo in cui gli auricolari in-ear stanno nell’orecchio e in cui si comportano. E può essere molto interessante. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :