E’ ufficiale: usare il cellulare è un rischio

cellulare_cancro_oms


Da anni sentiamo discutere a proposito del fatto che i cellulari possano o no essere dannosi per la salute e adesso l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha fatto un passo avanti nel dibattito. Peccato che sia un passo verso l'ipotesi secondo la quale effettivamente fanno male, anzi, sono potenzialmente correlati con l'insorgere del cancro al cervello.
Lo studio, condotto dall'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro dell'OMS, si ferma un attimo prima di affermare che usare cellulari causa il cancro. Più precisamente, l'agenzia ha dichiarato che un uso regolare del cellulare (ovvero intorno ai 30 minuti al giorno) aumenta del 40 per cento la possibilità di insorgenza di glioma, una forma maligna di tumore al cervello.

Come sottolinea un ricercatore, “ci potrebbe essere qualche rischio e quindi dobbiamo studiare più da vicino il possibile legame tra l’uso di cellulari e il cancro“. Questo potrebbe sembrare insignificante perché lo studio parla si possibilità e non di causa, ma non ha precedenti.

L’OMS è la massima autorità mondiale in campo medico e le sue conclusioni identificano la dichiarazione più completa sul pericolo radiazioni nei cellulari. Classificando l’uso del cellulare come potenzialmente cancerogeno, o di “Classe 2B”, l’OMS mette di fatto il vostro iPhone, il vostro Android o qualunque altro telefono nella stessa lista del DDT, della combustione di carbone e del lavorare in una stamperia, solo per citare alcune delle cose considerate potenzialmente cancerogene.

La classificazione 2B è utilizzata per agenti per i quali ci sono prove limitate della cangerogenicità sull’uomo e meno che sufficienti di quella su animali da laboratorio. Può anche essere usata nei casi in cui le prove siano evidenti sugli animali, ma non sull’uomo.
Questo significa che non parliamo di un danno definitivamente accertato, ma che l’uso del cellulare è ufficialmente un rischio. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :