iPhone 5/4GS: il punto su quello che possiamo aspettarci

ios5_iphone5


Le indiscrezioni e i rumors sull'iPhone 5 e sulla sua interazione con il nuovo iOS 5 circolano ormai da tempo. Ne abbiamo sentite tante ed è forse giunto il momento di fare il punto su quelle più attendibili o, quanto meno, verosimili.
Per cominciare, sembra che Apple stia ultimando le fasi di test del prossimo iPhone e abbiamo buone ragioni per credere che sarà lanciato a settembre.
Per quanto riguarda l'hardware, alcune fonti parlano della possibilità che l'iPhone 5 abbia il modulo per la connessione 4G LTE, notizia che arriva da un operatore di telefonia mobile degli Emirati Arabi che è partito prima del tempo con una campagna pubblicitaria in merito. La cosa, però, potrebbe essere del tutto infondata, soprattutto con l'aumentare delle indiscrezioni su un iPhone 4S piuttosto che 5. 4S è la denominazione data al prossimo iPhone dai bloggers per indicare aggiornamenti minimi e non un vero e proprio nuovo dispositivo come invece sarebbe il 5 (esattamente com'è stato per il 3GS dopo il 3G).

Altri indizi su cosa aspettarsi dal prossimo smartphone di Cupertino arrivano dal codice del sistema operativo. Le indicazioni di una modalità panoramica per le fotografie, per esempio, è uno di questi indizi, come l’esportazione a 1080p suggerisce una fotocamera in grado di girare immagini in full HD.
Ancora a proposito della fotocamera: c’è un po’ di confusione su quello che succederà sul prossimo iPhone. Dopo il primo tam tam di voci dell’inizio dell’anno, sembra adesso che sia Omnivision e Sony forniranno entrambe ad Apple fotocamere da 8MP. E a prescindere da chi sarà il fornitore, abbiamo visto in giro parecchio mockup di custodie che suggeriscono che il flash sarà compensato e che lo schermo sarà da bordo a bordo, probabilmente curvo.

Infine, iOS5. Molte app dentro il nuovo sistema operativo saranno leggermente aggiornate. Google Maps permetterà di selezionare percorsi multipli; l’applicazione del meteo avrà la funzione “posizione attuale” ed è integrata nel centro di notifiche; le notifiche stesse, com’è stato mostrato, permettono lo sviluppo di widget e in più sarà possibile mandare in streaming tracce audio verso dispositivi Bluetooth.

Ci sono anche altre funzioni di cui si parla come Airport e Time Capsule che punterebbero a rendere il dispositivo iOS l’unico destinato alla navigazione su internet per chi lo possiede. Infine, anche se il text-to-speach non è stato mostrato al WWDC, Nuance è comunque presente in iOS. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :