I pixel tattili potrebbero portare il touch a portata di non vedenti. E non solo

pixel_tattili


Diciamoci la verità: per quanto le aziende si sforzino di rendere la cosa più naturale possibile, gli schermi touch sono ancora qualcosa di un po' troppo... piatto, al contrario di qualsiasi esperienza tattile della vita reale.
Recenti tecnologie, però, come la E-sense di Senseg potrebbero portare il tocco reale nell'uso quotidiano del computer.
Ovviamente, non è niente di nuovo. Ma questo concept usa i "tixel" ovvero pixel tattili per creare un campo elettrico che si possa sentire al tocco. La vostra pelle risponde avvertendo qualsiasi cosa l'interfaccia decida di farle sentire, come i pulsanti.

Il progetto sembra davvero molto promettente e Senseg è già in trattative con Toshiba. Immaginate le video chat che supportino i pixel tattili. Avere la sensazione di toccare il viso del nipotino appena nato dall’altra parte del mondo, o la mano della fidanzata lontana potrebbero segnare la nuova forntiera del touch, insieme all’uso degli schermi tattili da parte delle persone non vedenti. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :