Tutto quello che c’è da sapere su Windows 8 (per ora)

screen_shot_windows8


Durante la conferenza BUILD di ieri Microsoft ha diffuso innumerevoli dettagli a proposito di Windows 8, mostrandolo in azione su un prototipo di tablet che ha esaltato le caratteristiche touch-friendly del nuovo sistema operativo di Redmond.
Diamo un'occhiata alle novità procedendo con ordine.

Metro
Per Microsoft Metro è il futuro, è il design che Redmond sognava per Windows 7 e adesso è riuscito ad avere su Windows 8, non solo come skin o schermata di lancio, ma come filosofia. Alcune cose di questa interfaccia utente si erano già viste in passato, ma nessuno sapeva con certezza quanto sarebbero state parte di Windows 8. Stando a come Microsoft ha parlato della cosa, le app stile Metro potrebbero non essere ancora il cuore di Windows 8, ma sembra comunque che questa sia la chiave di volta per il design che vogliono per la loro piattaforma nel futuro. Metro non è una skin separata o un livello che gira sopra Windows 8. Tutto è gestito nativamente, come niente altro in Windows.
Stando a Mary Jo Foley di ZD Net, i vecchi strumenti sono stati messi da parte per fare largo allo stile delle app Metro, decisamente più immersivo.

Nell’interfaccia Metro il nuovo menu di Start sarà l’elemento più accattivante, sul lato sinistro dello schermo. Da lì potrete cercare, cambiare le impostazioni, gestire le app, condividere link, testi, informazioni, immagini etc. E’ simile all’overlay che spunta quando cliccate sul tasto di menu nei dispositivi Android.

L’uso dello schermo da parte delle app
Nonostante l’interfaccia Metro si allontani dal design a finestre, questo non significa che, ad un certo punto, siate bloccati dentro un’applicazione. L’interfaccia Metro permette a due applicazioni di condividere lo schermo in modo che possiate usare il multitasking senza sacrificare il design di Windows 8. Concettualmente, è molto simile all’app di Twitter per iPad che permette di tenere sottocchio la timeline tenendo aperta una finestra del browser con la pagine del link su cui avete cliccato. Veloce ed efficiente.

Risoluzione richiesta
Tutti i dispositivi Windows 8 devono avere una risoluzione minima di almeno 1024×768 pixel. Ogni dispositivo con i requisiti minimi potrà far girare Metro con un’applicazione per volta. Se lo schermo ha una risoluzione pari a 1366×768, supporterà la condivisione dello schermo da parte delle applicazioni.

Metro vs Pro
Windows disegna definitivamente una linea tra Metro e Pro, definendo i limiti di Metro (almeno per ora). Mentre Metro è pensato per l’intrattenimento e il consumo di contenuti (ovvero per i tablet), l’interfaccia Pro (che ha un aspetto molto più standard) è pensato per creare e lavorare. Stando a come ne ha parlato Microsoft, l’idea è che usiate un desktop mentre lavorate, mentre invece usiate un tablet quando navigate a caso su internet.

NFC
Windows 8 supporterà l’NFC, il che significa che i dispositivi potranno trasmettere e ricevere informazioni. In termini di possibilità, pensate a qualcosa di simile a quello che Palm/HP ha mostrato con il Pre 3 e il TouchPad. Battete il telefono sul tablet e potrete caricare quello che c’è sul tablet direttamente sul telefono.

Refresh e Reset
I virus e i malware esistono. Microsoft non promette che Windows 8 sarà virus-free, ma renderanno più facile eliminarli senza dover eliminare anche le applicazioni e le impostazioni. Hanno chiamato questa funzione Refresh. C’è anche uno sistema veloce per ripulire il dispositivo e riportarlo alle impostazioni del produttore. E questo si chiama Reset.

Già disponibile
Si può scaricare la versione per gli sviluppatori già da adesso, ma senza nessun supporto da parte di Microsoft. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :